Presto arriva il seggiolino auto ‘Salva vita’

Ebbene si ,dopo le tragiche morti di bambini dimenticati in auto dai genitori, ad Arezzo presso l’ISIS Fermi di Bibbiena un gruppo di studenti ha ideato un seggiolino dotato di dispositivo d’allarme sonoro e visivo che avviserà i genitori semmai scendendo dalla macchina  dimentichino il proprio bebè chiuso in auto. Affinché l’allarme si metta in azione il bambino dev’essere appoggiato nel seggiolino,si deve spegnere l’abitacolo scendere da esso e chiuderlo.Immediatamente il genitore verrà bloccato dall’allontanamento della macchina da un suono assordante del clacson e dall’accensione delle quattro frecce inviando simultaneamente a tutto ciò  sms ai numeri dei cellulari registrati per tale uso.Inoltre si potrà utilizzare una scheda gps tramite la quale si potrà avere l’esatta posizione della macchina consentendo così la rapida localizzazione della stessa! Questo eccellente progetto chiamato’Ricordati di me’ è stato già presentato al Governo dal viceministro Nencini e dall’assessore Ceccarelli trovandosi già al vaglio di un esecutivo che potrebbe in tempi brevi realizzarlo.I costi di realizzazione non sembrano essere alti stimolo ulteriore per una realizzazione celere di questo eccellente progetto!Come mamma sono veramente felice se  si potrà realizzare nell’imminente il ‘Ricordati di me’e mi complimento con l’ISIS Fermi di Bibbiena e i suoi studenti per l’eccellente lavoro!In tal modo si potranno evitare altri spiacevoli eventi che possono accadere a tutti a causa della vita frenetica e dallo stress che fa oramai parte del genere umano!invenzione-seggiolino-per-auto-salva-bimbi-ricordati-di-meLa vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco…

Annunci

imageLa vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco

Vacanze tra campeggio rurale e l’hotel……con il piccolo Alfredo!

Agosto mese di vacanza e relax…Noi abbiamo fatto delle vacanze miste prima parte in campeggio rurale con tenda e tutto ciò che concerne l’organizzazione del campeggio con un bambino di 20 mesi e la seconda parte in hotel!!!Personalmente avrei trascorso l’intera vacanza in campeggio perché adoro essere libera da orari ed etichette varie ma Angelo ha voluto passare alcuni giorni  in totale ozio senza pensare al pranzo cena  ecc!Come vi accennavo la prima parte della vacanza è stata vissuta in campeggio e devo dire che siamo stati benissimo sopratutto Alfredo molto più che in hotel perché era libero e indipendente di potersi muovere senza che ne io ne suo padre lo rincorressimo(come accadeva in hotel per via delle scale o della troppa confusione)gli è piaciuto dormire in tenda(attrezzata di sofabed  divano di plastica morbida che diventa un letto matrimoniale).  Per la doccia mi sono organizzata con una vaschetta dove lo mettevo in piedi, evitando in tal modo di fargli poggiare i piedi a terra,e in collaborazione con suo padre lo insaponavamo,  sciacquavamo preparandolo di tutto punto! Anche per il pranzo e la cena non trovavo nessuna difficoltà perché attrezzata di tutto ciò che riguarda pentolini,thermos dove mettevo gli omogenizzati riscaldati da portare in spiaggia, e alla sera tornati in camping preparavo la pastina o ciò che Alfredo voleva nella cucina che il campeggio ‘Carrubella’(sito ad Avola antica)ci offriva oppure mangiava la carne arrostita o la pizza!Viceversa in hotel si deve pensare solo a scendere le valigie dalla macchina ma credetemi per me è stato molto stressante in quanto il bambino si sentiva stressato dalla confusione e in un certo senso dagli orari da seguire per il pranzo e la cena!Ho quindi dedotto che per una vacanza rilassante con bimbi piccoli è meglio recarsi in campeggio o in agriturismi con formula b&b dove si è a stretto contatto con la natura e non si è circondati da flotte di persone!A tal scopo allego le foto delle strutture in cui abbiamo alloggiato e concludo affermando che se si vuole fare una vacanza free con i bambini lo si può fare organizzandosi nei dettagli prima di partire!La vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco     

   Foto alloggio e spiaggia prima parte di vacanza:Carrubella campeggio turismo rurale(Avola antica),spiaggia riserva naturale La Marchesa(cassibile).

Foto alloggio e spiaggia privata dell’hotel Helios Noto Marina…..                                                

 

La chiusura di un importante percorso personale lavorativo e l’inizio di una nuova vita……

 

Sono passati 12 anni dal 24 aprile del 2004 giorno in cui abbiamo inaugurato il mio Link negozio di abbigliamento e accessori donna!Quanta ansia nel momento in cui Francesca tagliava il nastro verde per entrare in negozio!Gente tanta gente parenti,amici,conoscenti e non, tutti li riuniti a vedere questa nuova luce brillare in città!Il primo giorno di lavoro io e mia sorella Tiziana non sapevamo cosa fare eravamo così spaesate ma dopo neanche la prima settimana la dimestichezza e la velocità nella gestione delle vendite,sistemazione abiti,vetrina ecc ecc erano diventati delle cose normali da svolgere.Viaggi tra Bologna e Milano con Angelo e Tiziana miei fidati consiglieri per acquistare capi cool e glamour,la conoscenza di  Salvatore di Miss Miss diventato  mio grande amico, di Vincenzo e Rossella di Nolita con i quali si sceglieva la collezione  e si concludeva sempre  con il pranzo in show room tra risate e gossip.A loro mi legherà sempre stima e affetto!Silvana per Morgan de toi con la quale si scherzava ogni qual volta ci s’incontrava e le mie stilose clienti ,(ne cito alcune,le più affezionate, Daniela,Marianna ,Flavia, Rosangela, Maria ,Monica Ilaria e la sua mamma,Margherita,Claudia) hanno fatto si che potessi crescere nel mio lavoro perfezionando il mio modo di lavorare il mio gusto e l’arte del saper consigliare l’outfit giusto per ogni fisico ed esigenza!In questi anni si sono creati anche rapporti di collaborazione come con Cinzia mia fidata collaboratrice che in mia assegna svolge le mie veci in modo impeccabile e poi i miei affittuari che mi hanno sempre sostenuta come se fossi una persona di famiglia……In fine la più importante persona, il mio supporto emotivo e non solo,la mia preziosa mamma  che mi ha sempre incoraggiata e spinta ad andare avanti!Da ultimo i tanti eventi organizzati  da me,sia interni che sterni al Link, dalle mostre fotografiche al tea make up,dal Fashion end food(cena con sfilata al ristorante Il Carrettino) alle sfilate fatte in collaborazione al mio caro amico Josi  hanno fatto si che diventassi una persona dinamica capace di fare 1000 cose e che non vuole fermarsi mai ma al contrario vuole concretizzare quanti più progetti possibili!E adesso???Adesso ho deciso di chiudere questo bellissimo capitolo della mia vita dove sono cresciuta sia lavorativamente che socialmente parlando affinchè possa realizzare un altro progetto lavorativo diverso e ancor più bello del mio Link donna!!!!Grazie a tutte quelle persone che hanno fatto parte di questo progetto e che faranno parte da adesso in avanti della mia vita!!!Teresa Link…….

 

Come preparare la valigia per il parto…..

 

Care future mamme quando ci si reca in ospedale per partorire si dev’essere organizzate a 360°a partire dalla propria valigia e da quella del pulcino che verrà al mondo!Tanto per iniziare bisogna seguire un ordine preciso affinché la puericultrice che pulirà e vestirà il nostro piccolo/la trovi tutto senza impazzire quindi di seguito vi elencherò ciò che dovete mettere nel borsone in ordine di utilizzo!Si parte con mettere per primo il pigiamino o tutina,body,pannolino,triangolo di spugna e triangolo di garza!Ovviamente si deve avere la spugna marina,il detergente ultra delicato senza profumi,le garze monouso per l’ombelico  la spazzola con setole morbide e una copertina non troppo pesante(ricordiamoci che in ospedale c’è un caldo pazzesco).Potete utilizzare anche dei piccoli sacchetti dove mettere i cambi giornalieri del bambino(pannolino,body,tutina,bavetta)e lasciare il triangolo di spugna e di garza con il beauty case all’interno del borsone!

 Per ciò che concerne il borsone mamma di seguito vi scrivo tutto l’occorrente per essere organizzate e non dimenticare nulla:Camicia da notte(da usare durante il

travaglio e il parto),pigiama di ricambio,mutandine bianche a vita alta senza cuciture,pancera post parto,reggiseno per allattamento,calzini bianchi,vestaglia,bacinella,pannolini post parto (non assorbenti)asciugamano detergente intimo,bagnoschiuma e tutto ciò che riguarda l’igiene personale!La vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco

Il travaglio,il parto,la nascita…….

Un anno e mezzo fa nasceva il mio grande amore Alfredo!Ricordo ancora quei momenti febbricitanti e ansiosi pieni di paure e tanta voglia di conoscere il bimbo che per 9 mesi è cresciuto dentro di me!Ho portato avanti una bellissima gravidanza senza problemi ,a parte le nausee iniziali e qualche fastidio alla schiena,tutto ha proceduto senza grossi problemi!Come tutte le primipare ho frequentato il corso pre parto utilissimo soprattutto nella condivisione di sensazioni e dubbi con le ragazza con le quali s’instaura un bellissimo e duraturo rapporto di conoscenza e amicizia!Sia per questo che per gli argomenti trattati lo consiglio a tutte le gestanti!Bene dopo questa premessa voglio dare qualche consiglio su come gestire il travaglio che è la parte più tosta da vivere e superare!Innanzitutto vi consiglio di non recarvi in ospedale prima del tempo necessario,a meno che non sia indispensabile farlo,in quanto andrete in contro ad uno stress inutile!I vostri spazi privati sono sempre i migliori!Secondo poi quando i dolori diventeranno più intesi non entrate nel panico(non serve a nulla impanicarsi o strillare si sprecano solo energie)cominciate a seguire le contrazioni   ispirando ed espirando profondamente seguendo l’esigenze che il corpo detta accovacciatevi se ne sentite la necessità,camminate per agevolare la discesa del bambino nel canale uterino,sedetevi o appoggiatevi con le mani sulla sbarra del letto procedendo con la respirazione e soprattutto fatevi accompagnare in questa circostanza da una persona capace di assecondare le vostre necessità facendovi massaggiare la zona lombare della schiena!Non per forza dev’essere il marito a fare ciò.Inoltre è importantissimo non mangiare ma bere acqua o succhi di frutta che danno energia.In questo modo vivrete il travaglio in maniera attiva e intelligente con un’alta probabilità di accelerare i tempi della nascita!Successivamente al travaglio vi troverete ad affrontare il parto momento delicato durante il quale ci  si deve concentrare al massimo seguendo bene le istruzioni che ci vengono indicate dall’ostetrica che ci dirà quando spingere!Accumulate quanta più forza avete e utilizzatela per spingere!Sarà magnifico sentire e vedere nascere il proprio bambino o bambina e nel momento in cui sarà venuto al mondo vi garantisco che i dolori passano all’istante!Ovviamente dovete farvi accompagnare dal vostro lui in sala parto è un’esperienza da condividere assolutamente!Dopo il taglio del cordone ombelicale si dev’essere pronte ad un ultimo sforzo ossia la fuoriuscita della placenta anche in questo caso si dev’essere collaborative con ciò che vi verrà detto di fare!Controllate che sia intera e dopodiché preparatevi a vivere la più bella dell’esperienze essere MAMMA!!!La vostra blogger Mammaestile Teresa Locuocoparto-naturale-di-gravidanza-48310746  

Alfredo la sua imprevedibilità e il coniglio alla cacciatora…..

Ieri pomeriggio ho cucinato con il Bimby il coniglio  per Angelo dopo due ore di lavoro si sveglia Alfredo che ovviamente ha voluto mangiare il coniglio pronto!Ebbene eravamo seduti in balcone mentre lo imboccavo e all’improvviso entra in cucina dove il Bimby era posizionato su un tavolinetto basso staccato ma non spento in quanto si spegne automaticamente solo dopo circa un 5 minuti!Sapete cosa ha fatto Alfredo?ha girato la manopola al decimo livello sfilacciando così il coniglio preparato alla perfezione tritando pure le ossa e facendo schizzare il tappino e quindi il sugo!!!Non potete capire il nervosismo e lui con una faccia pietosa dopo essere stato rimproverato mi dice’mamma ora papà piange’!Be ho imparato che nulla con i bambini può essere scontato ma soprattutto che non ci si deve mai fidare dei loro improvvisi silenzi e allontanamenti!l’esperienza è l’unico vero insegnamento dal quale  noi neo mamme possiamo trarne insegnamento specialmente quando si tratta del primo genito!La vostra blogger mammaestile Teresa Locuocoset-children-s-faces-different-emotions-cartoon-emoticons-round-baby-41052814