Gli anni ’20?Anni in cui si fondono e si sviluppano eleganza e stile!

Mi è stato chiesto più volte quali fossero gli anni  che a mio avviso fossero sinonimo di eleganza e stile!Be senza nessun dubbio ho sempre risposto gli ‘anni 20′!Eleganza e stile diventano un connubbio fondamentale negli abiti femminili,che risultano essere scintillanti e glam con piccole spalline e frange lungo le gambe ,indossati per i party e le cene più’in’,dove le donne cominciano a partecipare con maggiore autonomia,fumando sigarette con i bocchini, conversando con gli uomini di argomenti sociali e bevendo wisky.Collane di perle lunghissime,piume,boa,lustrini e le mitiche Mary Jane,le scarpe con punta tonda cinturino alla caviglia tacco medio, diventate oggi ever green con il tacco più alto,completavano gli outfit dal sapore glamour,dando così origine alle ‘Flapper girl’.Sul fronte più casual e pratico per la donna si creano i primi pantaloni e tailleur da un’icona di stile,come Coco Chanel,che avendo scoperto la morbidezza e comodità del jersey crea la prima collezione androgina per la donna!Il tubino nero s’impone come capo must in tutti gli armadi delle donne dando così inizio a un’epoca ancora in auge.Anche i capelli si accorciano,il caschetto con la frangia diventa stiloso e alla portata di tutti,si usa la cloce per coprirsi dal freddo e avere un tocco di eleganza in più!Guardando le foto del passato,mi rendo sempre più conto che gli anni ’20 sono stati i precursori dei nostri outfif!!!!Anche noi,come le Flapper Girl e Chanel, cerchiamo la rinascita a una guerra sociale,economica e politica,che sta logorando le nostre anime rendendoci inclini all’individualità…… La vostra blogger Mammaestile Teresa Locuoco  

N.B se si presen

 

Annunci

Alfredo la settimana a casa con la febbre…l’importanza del nido!

E’da una settimana piena che il mio piccolo è a casa con la febbre!Non vi dico che stress, sia per lo stare male di Alfredo ma anche per la conseguenza di non poter uscire!Bene, i primi giorni i capricci erano più giustificati,febbre altissima,gola arrossata,inappetenza, ma dal quarto giorno in poi,quando buona parte dei sintomi sono spariti e rimaneva la febbre media alta,mi sono accorta che i capricci e il relativo nervosismo fossero legati a una nuova abitudine,la pratica del capriccio, presa perché perennemente a casa e a contatto con nonne e zie che lo coccolavano giustificandolo in tutto e per tutto ciò che  faceva!Ecco che tutte le pratiche acquisite, in due anni e mezzo,di ascolto spariscono nell’oblio….E così che in me sorge spontanea una riflessione che diventa affermazione ,ossia l’importanza che il nido ha per la crescita e lo sviluppo cognitivo dei bambini che uscendo di casa la mattina,sia che la mamma lavori o no, recandosi in un luogo diverso dal proprio ambiente familiare, in cui si socializza e s’ impara a condividere e conoscere quelli che sono linguaggio,ascolto, e persone diverse dalla sua famiglia aiutino l’infante ad essere meno capriccioso,viziato e molto poco propenso alla noia e all’ozio!Per tutti questi motivi do un consiglio a tutte le mamme,mandate i vostri figli al nido cominceranno così ad essere più autonomi,spigliati e meno stressati……La vostra blogger Mammaestile Teresa Locuocomio-amor  

I’m back…..

Sono passati circa sei mesi dall’ultimo articolo scritto…..i mesi si sono succeduti così velocemente che adesso che riapro il pc e ritorno sul mio blog tutto è cambiato,persino l’impostazione delle pagine.Mi sembra quasi di non essere più la persona che per tanto tempo ha scritto espresso e detto tutto ciò che la mente e il cuore le dettavano di scrivere!Vi chiederete ma dove sei stata?Cosa hai fatto in tutto questo tempo?Ho chiuso un importante percorso lavorativo e ne ho intrapreso un altro bello e creativo in cui organizzo eventi,party e matrimoni!In questo nuovo viaggio non sono sola ma con due donne con la “D” maiuscola,Tiziana e Daniela, che come me hanno voglia di fare e realizzare cose belle.Da quì la scelta di”accantonare”si fa per dire tutto ciò che è social per “depurarmi”e tornare con una nuova linfa!Chiedo scusa a coloro i quali non mi hanno più letta dall’oggi al domani ma che con questo nuovo articolo cominceranno nuovamente a rileggere i miei pensieri,stati d’animo consigli di stile e tutto ciò che riguarda il social culturale.La vostra bloggher mammaestile Teresa Locuocostyle

Enna bella cittadina velata però dalla noia e dalla poca evoluzione……..

Enna deliziosa cittadina che sorge al centro della bellissima Sicilia!Vivo qui’ da quando sono nata ho investito ad Enna la mia vita privata,sociale e lavorativa e devo dire con grande dispiacere che ad oggi si vive un declino della cittadina mai registrato prima!Qui’ il tempo sembra essersi fermato,non ci sono novità tutto è tale e quale agli anni passati anzi peggio la gestione dell’immondizia abbandonata a se stessa,le strade tutte da rifare,il lavoro assente o precario e tutto ciò crea un malcontento generale che rende anche l’aria negativa e priva di ossigeno…..La noia fa da padrona l’andamento delle attività commerciali è deletereio per chi lavora nel settore perché a differenza degli altri posti non c’è un’affluenza di persone per cui si deve aspettare l’entrata saltuaria del cliente che per evasione o altro fa lo shopping fuori!Stessa situazione durante le domeniche e le festività natalizie.Quindi ci si rende schiavi di un qualcosa che ti piace e fai volentieri ma che allo stesso tempo gestisce il tuo tempo in modo negativo!!!Non si fanno incontri interessanti che possano cambiare la situazione lavorativa o anche personale perché gli unici incontri sono quelli scontati e uguali ogni giorno!Vuoi farti un corso professionale per arricchire le conoscenze?Ti propinano solo corsi osa o oss quando in altre città corregionali puoi spaziare in tutto!Questo è spiegabile solo con un unica risposta secca: Enna è una città vecchia non ci sono giovani tutti vanno via  per l’assenza di lavoro correlato ad una  mentalità clientelista della quale non tutti vogliamo fare parte!Dico ma perché non si deve far evolvere questa città che anche con la presenza dell’università non cresce ma rimane in uno stato statico e fermo?Voglio concludere un una speranza che non voglio scrivere ma che voglio tenere nel mio cuore affinché  si concretizzi ma sopratutto voglio gridare a gran voce a coloro i quali si occupano di Enna e ai miei concittadini di volerla più bene non privandola di tutto ma arricchendola con la nostra voglia di fare e di esserci……la vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco.

Sei una fashion victim???Allora fa per te il tailleur pigiama!!!

E’con la signora dell’eleganza e del glamour che il pigiama assume un aspetto  raffinato e signorile,tanto da indossarlo con una lunga collana di perle e farsi fotografare!Erano gli anni 20′ 30’quando Coco Chanel si fa fotografare con un raffinato pigiama in seta mettendone in risalto lo stile e la semplicità di un capo che si usa per dormire ma che risulta, per l’icona dello stile,così glamour da essere usato per uno scatto importante!Nel 2009 viene rivisitato da Dolce&Gabbana che creano una capsule collection indossata dalle più fashion victim della moda e oggi nell’autunno 2016/2017 lo  ripropongono nelle fantasie floreali e con essi le altre case di alta moda come la maison Missoni che propone il taieller pigiama nel colore rosa cipria spezzato da dettagli neri,Alberta Ferretti nel velluto nero con intarsi sulle spalle….Pioniera di questa tendenza è sicuramente Barbara D’urso che con grande disinvoltura lo indossa la domenica pomeriggio nel suo programma televisivo!!!Lo si può indossare per intero o mettere solo la camicia pigiama con i jeans per renderlo più spiritoso ma  nonostante questo trend venga affermato dalle grande case di moda devo dire che in me non ha suscitato un grande entusiasmo perché penso che si, il pigiama dev’essere chic, ma per mettersi in totale relax nella propria abitazione per essere sempre curata per se stesse il marito i figli e per gli eventuali ospiti inaspettati!!!Care amiche essere fashion si ma victim no!!!!La vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco…..

 

Alfredo e la scusa del mal di pancia per non andare al nido per giocare a casa…..

Ha quasi due anni,li compie il 10 dicembre,ma Alfredo è un bambino di un acume brillante e molto avanti!Stamattina dopo esserci preparati guardando l’orologio gli ho detto’forza Alfri sbrighiamoci sono le 9.30 siamo già in ritardo e Lorenza ti aspetta al nido’,lui li per li non ha risposto perché impegnato a giocare con le macchine che ieri sera gli sono state regalate dai suoi cugini ma alla seconda mia richiesta di velocità alla preparazione mi sento da lui dire così’comunque io mi sento male,mi fa male la pancia e non voglio andare da Lorenza”bene’ rispondo’ ti lascio solo a casa e vado a lavoro”va bene allora andiamo da Lorenza mi porto le macchine però’.Capito???ha provato con una scusa quasi plausibile a rimanere a casa per giocare in tranquillità!Mi chiedo:ma se a quasi due anni prova a fregarmi quando sarà più grande che farà???Per adesso mi vien da ridere ma domani?Autorevolezza amore e tanto dialogo spero sia il mix giusto per un legame forte e sincero da ambo le parti!Care amiche mamme non sottovalutiamo mai i nostri bimbi perché anche se son piccoli sono anni luce avanti!!!La vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco…

Accessorio cool per l’autunno inverno??? Lo zaino!

Erano gli anni ’90 quando lo zaino comincia ad essere usato non solo come accessorio per la scuola o per lo sport ma anche come accessorio fashion!Ritorna alla ribalta dalla primavera scorsa prendendosi pian piano un grande spazio nell’uso del quotidiano femminile sostituendo la borsa sia essa elegante o casual!Pratico,spazioso e very cool lo zaino viene usato per il lavoro,lo shopping e le serate glam!Lo troviamo nella veste ‘robot’lanciato dalla Maison Pradaprada-capsule-zaino-robotspiritoso con le frange di Yves Saint Laurentzaino-in-suede-con-frange-saint-laurentnel bi colore di Guccizaino-gucci e nella spiritosa veste  in pelle nera con applicazioni floreali di Fendi!Per le più rock suggerisco lo zaino in pelle nera con borchie prodotto da Michael Kors,Patrizia Pepe e tutti i produttori di accessori moda dai prezzi più contenuti inseriti negli store come Primadonna , Tata e Zara!(pelle nera e borchie il mio mix preferito)

Si possono trovare zaini fashion anche nei mercatini vintage dove spulciando spulciando si trovano delle vere chicche come gli zaini in pelle dal classico colore marrone dal gusto Londinese! Carinissimi e cool sono anche gli zaini trapuntati dai colori brillanti come l’oro e l’argento quasi a ricordare dei piumini!

Se prima lo zaino veniva indossato su entrambe le spalle adesso lo si porta solo su di una avendo così un tocco di classe pur usando un accessorio che nasce per un uso più pratico che chic!A questo punto resta solo scegliere lo zaino che più si addice alla nostra personalità!!!Io non ho dubbi pelle nera con borchie!La vostra blogger mammaestile Teresa Locuoco….